Parrocchia S. M. Segreta in Milano:        Dove siamo        Orario SS. Messe         Contatti          Facebook!

Accesso utente

Musica in Chiesa

Durante  l’anno si tengono nella nostra Chiesa diversi concerti d’organo di musica sacra, organizzati ed interpretati dal maestro Corti. I concerti d’organo si riferiscono principalmente al periodo barocco che occupa gli anni fra il 1600 e il 1750 ca. I principali  compositori  sono, in ordine cronologico,: Monteverdi, Frescobaldi, A. Scarlatti, Pergolesi, in Italia; in Germania  Schùtz, i pre bachiani Buxtahude, Pachelbel, J.S  Bach, Haendel, Telemann e in Francia Lully, Charpentier, F.Couperin.

In epoca successiva fino al 1900 (epoca classica, romantica e decadente) molti altri compositori hanno scritto musica sacra : messe, requiem, oratori, Te Deum, ecc. Da alcuni di questi compositori sono state scelte le partiture eseguite negli anni scorsi dal maestro Corti nella nostra Chiesa.

Nel progranna musicale della parrocchia saranno proposte nel corso dell'anno esecuzioni di musica classica, da camera, corali e musiche etniche popolari. 

Inoltre si auspica che torni in auge il "canto gregoriano" fiorito durante il medioevo dalle origini del cristianesimo e protrattosi per circa mille anni fino all’umanesimo. Trattasi di musica vocale monodica inquadrata negli schemi della liturgia cattolica che ben si coniuga con la spiritualità dei riti religiosi e con le maestose architetture entro le quali viene eseguita.

L’attuale riscoperta del canto gregoriano sia di stimolo per i cultori della musica e per i fedeli.

IN PROGRESS:
Storia a cura del M° Corti ?

Vedi tutte le iniziative pubblicate riguardanti "Musica in Chiesa"
 

e-mail: redazione@santamariasegreta.it

Bach, Toccata e Fuga in D minor

L'organo a canne. Il re degli strumenti

 

 

 

 

La Parrocchia, già per il fatto che il suo ambito di aggregazione è la comunità di vicinato, può diventare segno di comunione. Il territorio è il luogo in cui si rende presente la comunità dei credenti animata dallo Spirito di Gesù, radicata nella Parola e plasmata dall’Eucaristia. Essa è il luogo della pastorale quotidiana, grazie alla quale la fede può diventare accessibile a tutti e a ogni condizione di esistenza. Ciò deriva intimamente dal suo essere “la Chiesa stessa che vive in mezzo alle case dei suoi figli e della sua figlie e che vive e opera profondamente inserita nella società umana e intimamente solidale con le sue aspirazioni e i suoi drammi, diventando la casa aperta a tutti e al servizio di tutti” (Giovanni Paolo II).

SINODO DIOCESANO 47°, 1995, §135-136